Animali sotto l’albero


no ai “giocattoli a quattro zampe”



Animali sotto l’albero, no ai “giocattoli a quattro zampe”

Il Natale è ormai alle porte e le letterine spedite al Polo Nord saranno arrivate con tutto il loro carico di emozioni e aspettative infantili. E chissà quanti bimbi nella lista dei regali avranno espresso il desiderio di avere un cucciolo, desiderio che, a volte, i genitori assecondano, sottovalutandone tuttavia le conseguenze.

Non stupisce perciò che ogni anno a Natale, come riporta l’Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente) raddoppi il numero di cuccioli acquistati, per poi abbandonarne nel corso dell’anno ben 4 su 10. Né che il business di animali domestici, soprattutto cuccioli di cane e di gatto, superi la cifra di 350.000 animali venduti per un giro di affari di circa 110 milioni di euro.

Per questo, proprio nel periodo natalizio, le associazioni animaliste si danno un gran da fare nel raccomandare di non regalare un animale, semmai di adottarlo consapevolmente.

In collegamento telefonico il Dr. Claudio Fantini,  in studio il Dottor Maurizio Albano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *