BRACCONAGGIO


LA VENDETTA DEGLI ELEFANTI

Non solo hanno buona memoria ma, ricordando le violenze subite, sono anche in grado di vendicarsi! Sono gli elefanti africani che da mesi attaccano i villaggi e altri insediamenti umani in differenti regioni dell’Africa, in particolare in Uganda dove, da 30 anni a questa parte, il bracconaggio ha decimato la popolazione di elefanti del parco nazionale di Queen Elizabeth, riducendoli ben del 90%. Che i pachidermi possano nutrire uno spirito di vendetta contro l’uomo che da secoli li caccia è la conclusione di una ricerca pubblicata su New Scientist e le radici di questa aggressività, secondo lo studio, andrebbero ricercate nello stress post-traumatico che i piccoli subiscono quando un bracconiere li priva della mamma. “Separare prematuramente un elefante dalla sua tribù famigliare può avere effetti molto molto forti: uno di questi può essere l’aggressività” – ha dichiarato Felicity De Zuluela, psichiatra del Maudsley Hospital di Londra. In altre parole gli elefanti orfani, esattamente come può accadere ai bambini rimasti senza genitori e senza una valida guida alternativa, possono diventare da grandi dei veri e propri teppisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *