fbpx
Sei un Tecnico Veterinario? Accedi all'area dedicata a te!
Animali in viaggio Articoli Influenti

Tra Tuscia e Umbria con Fido

Tra Tuscia e Umbria con Fido 1 Luglio 2019Leave a comment
Una meta vacanze da trascorrere con i nostri animali. Tra la Tuscia e l'Umbria sono tante le località che possiamo visitare e dove Fido è sempre benaccetto.

Ci sono momenti in cui fuggire dalla Capitale per immergersi nella natura diventa quasi un’esigenza. Molto spesso però a bloccarci è la fatica di gestire una vacanza a sei zampe: dove alloggiare? Quali sono i luoghi accessibili al nostro coinquilino super peloso?
In questo nuovo articolo, io e Sumi vogliamo consigliarvi un itinerario adatto a una piccola fuga… Natura, avventura e mete culturali. Sfogliando i nostri diari di bordo abbiamo scelto di raccontarvi il nostro mini tour tra Tuscia e Umbria.

Tappa 1: Montecchio

Il nostro viaggio parte da Roma direzione Montecchio. Situato sulla valle del Tevere, a circa 1 ore e 30 minuti dalla Capitale, il paese di Montecchio conserva ancora intatto il carattere di borgo medievale grazie ai suoi piccoli e curiosi vicoli e le prepotenti mura di cinta. L’antico borgo è uno dei centri medievali meglio conservati della Teverina; in particolare sono ben visibili una buona parte delle mura perimetrali con le antiche torri di difesa e l’assetto architettonico delle vecchie case.
La natura domina incontaminata tutti i dintorni, non mancano spazi verdi in cui fare scorrazzare felice il vostro cagnolone tra vallate e sentieri fiabeschi.

Tappa 2: Gradoli, il Lago di Bolsena e la città

Come gran parte degli altri paesi del comprensorio, Gradoli è un grazioso borgo medievale che si affaccia sul versante settentrionale del lago di Bolsena a circa 43 km da Viterbo. Il paesino si erge su uno sperone di tufo all’interno del recinto craterico. Da vedere c’è il Palazzo Farnese del XVI secolo, ma la cosa che ci ha colpite particolarmente è la posizione ottima del litorale: spazi poco affollati e fantastiche insenature dove potersi rilassare in perfetta armonia con la natura.
Il litorale è un susseguirsi di camping attrezzati, il nostro è stato il Campeggio Vallegara: un posto tranquillo, selvaggio e adatto a chi non ha molte pretese (facebook.com/vallegara.campeggio). Inoltre, consigliamo vivamente una sosta dal “paninaro” posizionato all’ingresso del lungo lago, panini vegetariani ottimi e tanta simpatia!
A cinque minuti da Gradoli è quasi obbligatoria una passeggia nella cittadina di Bolsena con il suo meraviglioso Castello che domina il borgo dall’alto.

Foto di @ValerioMei/Shutterstock

Tappa 4: Bomarzo

Il borgo di Bomarzo è un gioiello medievale situato a circa 18 Km da Viterbo, all’estremo Nord dei Monti Cimini, famoso in tutta Italia per il “favoloso” Parco dei Mostri fatto costruire da Vicino Orsini sul finire del XVI secolo. Un’esperienza veramente unica: il parco si trova nella valle sottostante il borgo e ospita numerose sculture fantasiose e grottesche, abbiamo il “mascherone” con un’enorme bocca spalancata nel cui interno è ricavata una stanza; l'”Elefante in battaglia”, il “drago in lotta coi veltri”, il “gigante” e la “casetta inclinata” (da cui ci dobbiamo ancora riprendere!). All’interno del Parco sono stati realizzati posti di ristoro e zone dedicate ai bambini, ma purtroppo non esiste alcun servizio per i nostri amici a quattro zampe a cui è vietato, oltretutto, anche l’ingresso. Se la temperatura esterna lo consente, potete lasciare Fido in macchina nel grande parcheggio antistante, ma non attardatevi troppo!

Di Chiara Aliberti, viaggiatrice e proprietaria di Sumi

Foto di copertina @Gianluca Rasile/Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *